Sala operativa

La sala operativa regionale è attiva 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno e risponde al numero verde della Protezione Civile della Regione:

Fax: (+39) 0432 926000
                 

E-mail sor.protezione.civile@regione.fvg.it
Indirizzo di posta certificata  sor@certregione.fvg.it

 

Sala operativa regionale (SOR)

La Sala operativa regionale, istituita ai sensi dell’art.28 della L.R. 64/86, è attiva dal 1993 presso la Protezione Civile della Regione a Palmanova, quale luogo tecnico di comando, comunicazioni e controllo del Servizio regionale di Protezione civile.

A partire dal 2002 la Sala operativa regionale ha assunto nuove funzioni ed è stata istituzionalmente riconosciuta dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile quale Centro Funzionale e unico Centro di Coordinamento dei Soccorsi per le emergenze sul territorio regionale. A seguito dell’assegnazione di tali funzioni, la Sala operativa regionale ha subito un profondo aggiornamento sia tecnologico che strutturale, con l’implementazione di nuovi sistemi di previsione, di comunicazione, di gestione dell’emergenza connessi con le reti di monitoraggio fisico del territorio e con le 219 sedi comunali di Protezione Civile.

 Cliccando sulla planimetria si può entrare nei vari locali della Sala operativa regionale.
Cliccando sulla planimetria si può entrare
nei vari locali della Sala operativa regionale.


1. Sala operativa regionale

2. Sala situazioni

3. Sala tecnici

4. Sala telecomunicazioni

5. Centro elaborazione dati

6. Sala regia

7. Polo cartografico (NICE)

La SOR è operativa 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno. Gli operatori rispondono al numero verde della Protezione Civile regionale800 500 300 e dispongono degli strumenti informatici e tecnologici con cui analizzare e valutare in tempo reale tutte le informazioni raccolte dalle reti di monitoraggio e controllo fisico del territorio regionale, ossia: la rete idrometeorologica, il meteosat, i radar meteorologici, la rete idrometeomarina, la rete sismica e quella di sorveglianza video, nonché in monitoraggi in telecontrollo dei dissesti franosi

La SOR costituisce un presidio permanente e continuativo ed assicura la connessione con l’intera rete di comunicazione delle strutture sovra e subregionali di protezione civile. Il sistema per le comunicazioni operative vede, accanto alle tradizionali linee telefoniche, un sistema informatico di distribuzione di sms ai 1000 cellulari di protezione civile assegnati alle strutture comunali di protezione civile e la centrale radio delle due reti radio regionali di emergenza.

La SOR è costantemente in grado di avviare le idonee procedure risposta e contrasto all’insorgere delle emergenze od in vista di un rischio di emergenza, in base alle richieste di soccorso pervenute o dalle segnalazioni riferite dal territorio. Gli operatori in ogni momento possono attivare e coordinare le azioni delle varie componenti del Sistema regionale di protezione civile: i tecnici specializzati, le squadre dei volontari, gli elicotteri o altri mezzi specialistici, nonchè l’invio delle risorse materiali.

In sintesi, per le comunicazioni operative, presso la SOR sono disponibili i seguenti sistemi di telecomunicazione:

  • la centrale radio delle rete radio regionale di emergenza;

  • 15 linee telefoniche sul numero di emergenza;

  • il sistema informatico di distribuzione di sms ai cellulari assegnati alle strutture di Protezione Civile dei 218 comuni della Regione.

Dal 2002, in base al Protocollo stipulato tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile e la Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia, la SOR è Centro Coordinamento dei Soccorsi ai sensi della legge 225/92, per quanto riguarda la gestione delle emergenze di protezione civile in ambito regionale, e svolge la funzione di Centro Funzionale ai sensi della legge 267/98 ed in tale ambito cura, in sinergia con gli organi statali competenti, le attività tecnico scientifiche di previsione ed allerta idrometeorologica ai fini di protezione civile.

Inoltre, in forza al Protocollo sottoscritto tra le Prefetture di Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine e la Regione Friuli Venezia Giulia - Protezione Civile della Regione, nel gennaio del 2005, è stato ribadito anche nei confronti dello Stato il ruolo della SOR di Palmanova. Infatti in base a detto Protocollo la Protezione Civile della Regione, tramite la SOR, dispone il coordinato impiego delle proprie strutture tecnico-operative, nonchè dei Sindaci dei Comuni, del Volontariato comunale e delle Associazioni di volontariato di Protezione Civile (azioni di previsione, prevenzione e necessarie opere di soccorso). Tramite i sistemi di connessione che si stanno implementando tra la SOR e le quattro Prefetture della Regione, saranno disponibili dei collegamenti operativi in tempo reale per lo scambio di dati e la videoconferenza attraverso i quali l’omogenea percezione e valutazione degli eventi calamitosi perseguite presso la SOR saranno riverberate agli uffici degli Uffici Territoriali di Governo.

Si sta completando il quadro cooperativo con i Centri Operativi di altre strutture attive in caso di emergenza: con la Protezione Civile della Repubblica Slovena (protocollo d'intesa del 18 gennaio 2006) per il coordinamento delle emergenze transfrontaliere e con la Direzione Marittima di Trieste (Capitaneria di Porto, protocollo d'intesa 14 febbraio 2006) per il coordinamento delle emergenze in mare.