GEMONA DEL FRIULI : ESERCITAZIONE “TEST PIANO EMERGENZA –FASE 2”

COC GEMONA 2017
28/10/2017
Palmanova (UD)

Seconda fase dell’ esercitazione organizzata dal comune di Gemona del Friuli per testare il Piano Comunale di Emergenza. Questa volta la simulazione ha interessato le scuole della cittadina.

Alla simulazione dell’ evento, un sisma di intensità 5.1 oltre 900 alunni delle scuole di ogni ordine e grado hanno effettuato l’evacuazione secondo i piani di evacuazione di ogni singolo istituto.

Il Sindaco ha provveduto ad attivare il COC (CENTRO OPERATIVO COMUNALE) presso la sede della Protezione Civile, nonché il Gruppo dei Volontari Comunali di Protezione.

Al COC si sono presenti i rappresentanti delle funzioni previste: F1) Tecnica logistica con il personale degli uffici Tecnici, F2) Sanità e Veterinaria con personale delle ASS 3; F4) Volontariato, gestita dal Coordinatore Giuseppe Turchetti F6) Viabilità e traffico con la Polizia Locale; F8) Servizi Essenziali, con la presenza dei Dirigenti degli Istituti scolastici F9) Censimento danni a persone e cose con personale tecnico e dell’ufficio anagrafe; F13) Assistenza alla popolazione, con personale comunale.

E’ stata testata l’ordinanza di attivazione con invio della stessa alla SOR.

Le varie fasi dell’esercitazione si sono concentrate prevalentemente[U1] su singoli e ben definiti episodi:

  • Dopo l’evacuazione circa 400 alunni, attesa l’inagibilità di alcuni edifici scolastici, sono stati portati presso una delle Aree di Ricovero Coperte con la messa a disposizione di autocorriere e degli scuolabus, predisposti dal COC tramite le funzioni F4F6 F8. Qui sono stati gestiti i più piccoli dagli Scout dell’AGESCI, i piu grandi, quelli degli Istituti superiori, hanno potuto seguire una spiegazione da parte di un funzionari della Direzione di cosa sono a cosa servo e l’uso che il cittadino può fare dei Piani di Emergenza  
  • Sono state attivate le Aree di Attesa presso le quali la popolazione, avvisata dell’evento tramite sirena, si è recata e dove, i Referenti di Area (cittadini residenti nelle zone afferenti le aree e che si sono mesi a disposizione del Comune per questo importante servizio, hanno provveduto al censimento della popolazione che vi afferiva. Quasi 500 famiglie sono state registrate.
  • Al COC sono state simulate a tavolino, con il coordinamento di un funzionario della Direzione e presente anche il Direttore dott. Sulli,  alcune situazioni possibili in presenza di un evento simile, non attuate solo perché non necessaria nel contesto esercitativo, quali assistenza alla popolazione, sanità e veterinaria ( va ricordato che comunque due mezzi e personale della CRI hanno supportato l’evacuazione delle scuole e presso l’area di ricovero.

Presso l’area d’attesa, prima del pranzo finale per studenti, insegnanti e tutto il personale presente all’esercitazione, il briefing ha raccolto le osservazioni dei partecipanti ed ha concluso l’esercitazione.

Numerosi spunti da tutte le parti hanno dato modo di verificare quanto fatto, favendo emergere criticità e idee per il miglioramento delle procedure.

PRTECIPANTI:

  • Oltre 900 fra studenti ed insegnanti

Oltre 80 fra Dipendenti presso il COC, volontari del Gruppo Comunale, Scout, CRI e Alpini dell’ ANA

[U1]