REAS Salone della Sicurezza e della Protezione Civile

reas2017
11/10/2017
Palmanova (UD)

REAS è la fiera leader in Italia per il settore emergenza, primo soccorso e antincendio, un punto di riferimento grazie alla presenza delle principali realtà produttive e commerciali del settore e al forte legame con le Istituzioni, i Corpi dello Stato, gli Enti e le Associazioni di volontariato. Ogni anno REAS richiama oltre 23.000 visitatori: un mix unico di operatori (produttori, distributori, referenti di enti e istituzioni) e di volontari attivi nell’ambito di associazioni e organizzazioni del sistema emergenza. La filosofia di REAS, infatti, è quella di offrire strumenti concreti per innovare e accrescere il bagaglio tecnico di operatori e volontari.

Innovazione, formazione e aggiornamento tecnico sono gli obiettivi fondamentali della  fiera.La filosofia della rassegna è infatti quella di mobilitare tutte le realtà che operano nel protocollo italiano di gestione dell’emergenza, offrendo ad aziende e associazioni di volontariato l’opportunità di incrementare il bagaglio tecnico e la formazione dei propri addetti, migliorandone know-how, conoscenze e prestazioni.

In quest'ottica di sistema si colloca la nostra partecipazione all'evento che ci ha visto partecipare con funzionari e mezzi PCR, Pompieri Volontari e mezzi municipalità di San Pietro Repubblica di Slovenia e con i gruppi comunali di volontariato di protezione civile AIB,  al gemellaggio volontari ANTINCENDIO BOSCHIVO (AIB) delle regioni d'Italia che ha visto, nel padiglione 2 della fiera, l'esposizione e il confronto tra sistemi e tecniche di antincendio boschivo, attivando inoltre tavoli di confronto su procedure di prevenzione e intervento. 

Tre sono stati i momenti salienti della nostra attività nell'ambito di REAS:

PROVA DI ABILITA' SQUADRE ANTINCENDIO BOSCHIVO

Consiste in una esercitazione/esibizione per mantenere allenato e testare l'efficacia, efficienza delle squadre AIB. E' in una prova di coordinamento propedeutica alla gestione degli eventi sul territorio. Hanno partecipato le squadre AIB dei Comuni di Dogna, Cividale e del distretto Carso- Isonzo. La prova di dinamicità, consisteva nel montaggio di una linea antincendio costituita da una motopompa AIB cui allacciare i tubi di pescaggio dell'acqua prelevata da un vascone antincendio precedentemente montato e 4 manichette per 80 metri lineari cui montare la lancia. Obiettivo finale, colpire un bersaglio posto a distanza di 10 metri.

Le squadre hanno ottenuto risultati molto buoni concludendo la prova mattutina in 48". Il migliore tempo registrato nel pomeriggio è stato di 36", segno questo che le prove di abilità sono un valido metodo di allenamento e di sollecitazione di altri gruppi comunali che vogliano dotarsi si  squadre specialistiche AIB.

ALLESTIMENTO E PRESIDIO STAND INFORMATIVO

Lo stand informativo gestito congiuntamente da funzionari PCR, Pompieri Volontari della municipalità di San Pietro (SLO)  e dai volontari di protezione civile del gruppo comunale di Cividale del Friuli è stato allestito con materiali informativi e con i mezzi antincendio e ha avuto numerose visite e contatti da parte dei visitatori della fiera. Ricordiamo che al padiglione 2 della fiera erano presenti anche il Corpo AIB delle Regioni Piemonte e Liguria e la squadra AIB dell'ente Parco del Ticino. Presso il nostro stand si è svolta inoltre una TAVOLA ROTONDA DI APPROFONDIMENTO TRA SISTEMI REGIONALI AIB organizzata dalla rivista La Protezione Civile Italiana e moderata dal direttore Franco Pasargiklian che ha attratto più di 100 persone.

ANALISI SULLA SICUREZZA

Si è parlato molto della sicurezza degli operatori, professionisti e volontari,  nell'ambito dell'attività AIB alla luce delle nuove modalità di sviluppo degli incendiboschivi che hanno natura sempre più difficile da controllare e gestire in sicurezza.