CAMPIONATO DI SCI A PEJO (TN) 10-13 GENNAIO 2018. RESOCONTO

premiazioni
2018-01-15
Palmanova (UD)

Il campionato di sci della Protezione Civile è giunto quest'anno alla 15a edizione. Organizzato dalla Provincia Autonoma di Trento dipartimento Protezione Civile, Trentino Marketing, Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, media partner rivista La Protezione Civile Italiana, è un'occasione per fare incontrare tutte le strutture di protezione civile regionali per creare sinergie, spirito di collaborazione e d'amicizia, in uno scenario di solidarietà e sana competizione. Siamo stati ospiti del bellissimo comprensorio alpino di Pejo in Val di Sole -Trentino, nel Parco Nazionale dello Stelvio.

La competizione si è svolta nelle giornate di giovedì 11 e venerdì 12 gennaio nelle quattro discipline: Slalom gigante, Snowboard, skyAlp Vertical Race e  sci di fondo.

La nostra squadra, composta da 13 atleti, tra funzionari e volontari, ha gareggiato in tutte e quattro le discipline del campionato. Tutti gli atleti si sono impegnati al massimo, gareggiando in più discipline alla conquista dei punti che ci hanno consentito di  conquistare alla fine della competizione il 4° posto a squadre alle spalle del 1° classificato Provincia Autonoma di Trento, 2° classificato Regione Toscana e 3°classificato la Provincia Autonoma di Bolzano. Il palmares è di 3 medaglie (1 Oro, 1 Argento, 1 Bronzo) e ottimi piazzamenti.

La prima medaglia per la squadra è arrivata giovedì sera grazie all'impresa della funzionaria Nadia di Narda che ha conquistato la medaglia d'oro nella gara di scialpinismo SkyAlp Vertical Race. La gara si è svolta al calare del sole con partenza dalla base della pista a Pejo Fonti e arrivo al rifugio "lo scoiattolo" dopo 500 metri di dislivello. Le altre due medaglie sono arrivate il giorno dopo dallo sci di fondo con l'argento di Nadia di Narda e il bronzo di Elvis Cecon, volontario del GC di Dogna. 

Gli ottimi piazzamenti di tutti gli atleti  nelle altre competizioni hanno consentito alla squadra di incrementare il punteggio e di scalare la classifica che dopo le prime due gare (Slalom e snowbord) ci vedeva al 6° posto alle spalle della Lombardia e del Piemonte. Rammarico per la scarsa partecipazione dei volontari, dovuta soprattutto al periodo scelto per lo svolgimento dei campionati di sci di quest'anno, a ridosso delle festività natalizie che non ha consentito ai più di assentarsi nuovamente dagli impegni del lavoro. Forse se avessimo avuto una rappresentanza più corposa, avremmo potuto sperare di conquistare il podio come avvenuto per il secondo posto dell' edizione 2008 tenutasi a Tarvisio.

Oltre allo sport e alla competizione, il campionato di sci di Pejo è stata l'occasione per la presentazione, nel corso del convegno di venerdì sera, del nuovo testo unico della Protezione Civile, norma necessaria di riordino della normativa 225/1992 di fondazione del sistema nazionale della protezione civile. Gli obiettivi sono tanti e vanno  dalla necessaria semplificazione legislativa, al consolidamento della dimensione sistemica; dalla distinzione e qualificazione delle responsabilità, alla pianificazione come elemento centrale. Ruolo prioritario e di spicco alla comunicazione che sarà fondamentale nell'agevolare la nascita e lo sviluppo di comunità resilienti. Si è parlato anche di valorizzazione dei sistemi territoriali con maggiori competenze per il primo intervento a livello locale. La riforma inoltre garantisce e migliora il volontariato di protezione civile riconoscendone le peculiarità.

Il Capo Dipartimento Nazionale Angelo Borrelli, nelle sue conclusioni, ha evidenziato che il nuovo Codice si incardina nella più ampia riforma del sistema europeo di protezione civile e che la redazione della riforma è stato un confronto e un lavoro collegiale frutto cioè dell'intelligenza collettiva, migliore dunque delle riforme calate dall'alto e delle scelte imposte e non condivise.

Dopo il convegno serata dedicata alle premiazioni delle regioni vincitrici e partecipanti e ai saluti finali con l'arrivederci all'anno prossimo per la 16° edizione che si terrà in Alto Adige, Val Pusteria sul Plan de Corones.

Un sentito ringraziamento al Comitato della manifestazione, alle donne e agli uomini che hanno lavorato con grande energia e passione contro freddo e stanchezza, per garantire il successo della manifestazione.

Grazie amici, arrivederci all'anno prossimo! 

tutte le classifiche:  http://www.protezionecivile.tn.it/organizzazione/CampionatoSci2018/