18° Giornata del volontario, Udine fiera-Torreano di Martignacco

03/12/2016
Udine

Splendida e sentita giornata dedicata ai 9.759 i volontari dei Gruppi comunali dei 216 comuni (6.961) e delle 76 associazioni (2.798) del Friuli Venezia Giulia.

Hanno ringraziato i volontari, per l’impegno offerto al territorio della Regione la Presidente e il vicepresidente della Regione, Debora Serracchiani e Sergio Bolzonello, l’Assessore regionale delegato alla Protezione civile Paolo Panontin, nonché il Commissario di Governo in FVG e prefetto di Trieste Anna Paola Porzio.

Presenti anche rappresentanti della Protezione civile di Slovenia, Carinzia e Croazia e volontari dal vicino Veneto e dal Piemonte.

Il 2016 è stato un anno molto impegnativo per i volontari della Regione: supporto speciale e professionale ai territori colpiti dal terremoto in centro Italia, attività che si è sommata alle ordinarie attività formative, addestrative ed alle azioni di prevenzione e di soccorso ed assistenza alla popolazione soprattutto in caso di criticità conseguenti ad eventi meteo particolarmente significativi.

Il direttore Sulli ha ricordato il prossimo impegno per i cittadini delle zone terremotate: la ricostruzione di una scuola materna nel comune di Sarnano, in provincia di Macerata.

Fabrizio Curcio, il capo del Dipartimento Nazionale di protezione civile ha ricordato ai nostri #volontaridivalore tutti la forza di un volontariato di protezione civile sempre presente e radicato in FVG. 
Due sono i temi che ha voluto evidenziare per sottolinearne l'importanza per i cittadini di tutta la nostra Regione: 
territorialità e prevenzione da sviluppare insieme, in rete, in modo omogeneo e coordinato.

Il capo Dipartimento ha ricordato che la territorialità è alla base del sistema di Protezione civile "che nasce sul territorio ed è del territorio". 
In relazione al tema della prevenzione ha sottolineato che occorre che ogni componente del sistema regionale integrato di protezione civile faccia la propria parte: in platea erano molte le fasce tricolori dei Sindaci, con i quali il volontariato di protezione civile deve creare sinergie per dare efficacia alla diffusione nel territorio di una ampia cultura di prevenzione.

Importante infine lo sforzo della Protezione civile regionale in termini di supporto concreto ai volontari nel corso dell'anno: il Piano tecnico 2016 ha destinato significative risorse sia ai Gruppi comunali che alle associazioni di Protezione civile. Le richieste ammissibili sono state tutte coperte dai 5.230.000,00 euro stanziati, dei quali 4.260.000,00 in investimenti e 970.000,00 in spesa corrente.